L’Inter è in finale di Champions League! Il Milan fallisce la rimonta, ma raccoglie quanto seminato in tutta la stagione

L’Inter è in finale di Champions League. La semifinale di ritorno termina 1-0 con un gol di Lautaro Martinez. Il blasone della gara ha permesso alla società dell’Inter di incassare all’incirca 12 milioni, record italiano. Lo spettacolo iniziale delle coreografie delle due tifoserie ha infiammato sin da subito il match. Di seguito le immagini:

Primo tempo equilibrato, Maignan sempre sul pezzo, Brahim spreca

In un primo tempo equilibrato, Milan ed Inter hanno comunque provato ad andare in gol. Maggiori occasioni le ha create proprio la compagine di Inzaghi, che arriva dal 2-0 dell’andata che – al contempo – non ha sortito alcun effetto di appagamento. Alta concentrazione tra i nerazzurri che calciano per ben sette volte verso la porta avversaria. L’assenza di Bennacer si fa sentire: accanto a Tonali manca un giocatore di qualità come Ismael, che resterà lontano dal campo per circa sei mesi a causa di un operazione al ginocchio. L’occasione più importante della prima frazione di gioco arriva con Brahim Diaz che spreca una grossa occasione al minuto 11 quando Tonali, con una lunga percussione sull’out di sinistra serve lo spagnolo al centro dell’area che a botta sicura spedisce il pallone tra le braccia di Onana. In attesa del secondo tempo, il Milan scende negli spogliatoi con un pizzico di rammarico, sia per l’occasione sprecata da Diaz che per la mole di occasioni create – non affatto sufficiente -. Assente Leao fino al 37′, quando dribbla un avversario, calcia e sfiora il palo.

Milan assente, Lautaro colpisce: Inter in finale!

Nel secondo tempo la partita del Milan è altamente insufficiente: per la prima mezz’ora di gioco non calcia mai. Partita che resta comunque equilibrata, non estremamente esaltante come molti si aspettavano. L’Inter fa leva sulla grande qualità degli attaccanti: Lautaro e Dzeko su tutti. Proprio al 73′ arriva il gol de “Il Toro” che con un tiro ravvicinato sul primo palo (con qualche responsabilità di Maignan, nonostante la vicinanza e la forza del tiro) porta l’Inter in vantaggio. La difesa del Milan lascia ampio spazio a Lukaku e Lautaro, che nell’occasione del gol fanno ciò che vogliono. La partita inizia ad innervosirsi, con il popolo nerazzurro che canta a squarciagola a supporto della prima finalista di questa Champions League.

Il Milan raccoglie quanto seminato in questa stagione: nulla di stratosferico in campionato, anzi. Il posto in Champions è ancora a rischio e molti giocatori, come Brahim Diaz, Leao e Giroud hanno dimostrato di essere incostanti. Una squadra top che spesso finisce nella mediocrità assoluta, a differenza dell’Inter che – nonostante i tanti bassi in stagione – fa sempre bene nelle coppe. Oltre ad essere nella fase finale della Champions sono anche in finale di Coppa Italia (in programma il 24 maggio a Roma contro la Fiorentina). Domani sera i nerazzurri conosceranno la seconda finalista. Manchester o Real Madrid? Ai posteri l’ardua sentenza…

Pasquale Caldarelli

Leggi anche

Napoli Femminile, un finale tutto d’un fiato per una corsa ormai che si preannuncia quasi a due per la promozione diretta

Per restare sempre aggiornato sul Napoli, leggi www.ilsognonelcuore.com oppure collegati a Instagram o Facebook.