L’episodio: Petagna, da ex segna ad un Napoli sazio a Monza

petagna-monza-napoli

Allo stadio U-Power Stadium di Monza va in scena la gara tra gli uomini di Palladino e i campioni d’Italia di Mister Luciano Spalletti. Gara numero 35 di questa stagione in Serie A che regala bel calcio, ma soprattutto tante sorprese.

L’episodio: Petagna, da ex segna ad un Napoli sazio a Monza

Lo spartito della gara, non è sempre quello che contraddistingue gli azzurri, vista anche qualche cambio dal primo minuto. La manovra sembra molto forzata dal punto di vista tecnico. Mentre da quello tattico la ricerca quasi asfissiante di Victor Osimhen non favorisce l’espansione del gioco riducendo la costruzione in dei lanci poco appetibili per la punta nigeriana. La poca fluidità della gara è anche data da una predisposizione quasi perfetta della squadra di Palladino. La squadra di casa ha mostrato davvero i muscoli contro la squadra prima in classifica, con delle idee ma soprattutto una gamba importante anche se pensiamo al mese corrente. Tanti gli spunti di riflessione della prima frazione. Dove tante delle seconde linee azzurre hanno mostrato tutti i loro limiti, non riuscendo ad essere incisivi in una delle gare. Che potevano dare adito alle rivalutazioni in vista della prossima stagione.

L’episodio: Petagna, da ex segna ad un Napoli sazio a Monza

La seconda frazione, Luciano Spalletti cerca di riparare con i cambi le scelte che non hanno pagato nei primi 45 minuti. La qualità messa in campo, non è bastata ad arginare la voglia di fare del Monza dove al minuto 54′ trova il flash della gara con Andrea Petagna. L’ex Napoli colpisce proprio gli azzurri dopo un digiuno che durava dal mese di Febbraio. Il bomber italiano, ha lasciato a malincuore la città dopo una stagione importante all’ombra del Vesuvio. Nonostante nella sua esperienza partenopea è stato spesso l’arma in più della squadra di Spalletti sfruttando ogni occasione a sua disposizione. La seconda rete del Monza cerca di accendere le motivazioni azzurre dove però trovano i guantoni del portiere Di Gregorio, protagonista di una gara importante e attenta.

i rincalzi non convincono

Zerbin, Olivera, ma non solo non hanno davvero convinto in una gara importante per chi ha giocato poco in questa stagione. Una vetrina di livello, non sfruttata mettendo dei dubbi anche al mister Luciano Spalletti in vista delle prossime scelte. Proprio queste settimane saranno importanti per capire le scelte il futuro di un Napoli campione d’Italia.

Christian Marangio

Leggi anche

L’episodio: Napoli-Fiorentina evidenzia l’unico neo azzurro

 

 

Per restare sempre aggiornato sul Napoli, leggi www.ilsognonelcuore.com oppure collegati a Instagram o Facebook.