Napoli-Eintracht Francoforte: statistiche e precedenti, azzurri a un passo dalla storia

Napoli-Atalanta è già andata in archivio e gli azzurri si rituffano nella meravigliosa esperienza europea. L’aggettivo non è scelto a caso, il Napoli è letteralmente a un passo dalla storia. Vincendo infatti, la squadra di Luciano Spalletti volerebbe per la prima volta ai quarti di finale della Champions League. La sfida contro l’Eintracht Francoforte riparte dallo 0-2 dell’andata, dove furono Osimhen e Di Lorenzo a far esultare i partenopei presenti in terra tedesca. Lasciandoci alle spalle (almeno per pochi minuti) la vergognosa questione sul divieto imposto ai supporters provenienti da Francoforte, analizziamo qualche dato sulla partita.

Vigilia di Eintracht-Napoli
Vigilia di Eintracht-Napoli

Napoli-Eintracht Francoforte: i precedenti

Il Napoli ha incontrato l’Eintracht Francoforte per la prima volta, il 24/11/1994 nell’allora Coppa Uefa. Si trattava di un match valido per gli ottavi di finale, furono gli avversari ad imporsi per 1-0 sia all’andata che al ritorno. Un dato interessante però, potrebbe risiedere nel computo totale delle sfide tra gli azzurri e le squadre tedesche. In 24 occasioni, gli incroci più frequenti sono stati quelli con il Bayern Monaco (affrontato 4 volte) e con lo Stoccarda, contro il quale il Napoli “maradoniano” vinse proprio la Coppa Uefa nel 1989. 

Attacchi Europa confronto
Attacchi Europa confronto

Con un occhio ai numeri, vediamo come l’Eintracht sia sempre riuscito trovare la via del gol in trasferta in questa edizione della Champions League. La squadra di Glasner porta con sé un bilancio di 2 vittorie e una sconfitta. Il Napoli invece è imbattuto al Maradona nella massima competizione europea da 11 partite, di cui solo 3 pareggiate. La squadra di Spalletti inoltre, è riuscita a eguagliare la Roma del 2017/18, segnando almeno 3 gol in 4 partite. Occhi puntati ovviamente su Khvicha Kvaratskhelia: il georgiano conta all’attivo 4 assist in Champions League, record tutto azzurro il suo.

Napoli-Eintracht per cancellare il passato e diventare (finalmente) grandi

Si legge da più parti come possa essere folle il solo pensiero relativo alla vittoria della Champions League. Questa squadra però di folle ha tantissimo, forse proprio quell’esasperazione del concetto che mancava da troppo tempo all’ombra del Vesuvio. Luciano Spalletti e i suoi stanno scrivendo pagine di storia, dando lustro alla maglia azzurra in giro per lo Stivale. Eliminare l’Eintracht dovrà essere il primo tassello, necessario per diventare finalmente grandi e sognare senza troppe pressioni.

Leggi anche

L’episodio: Kvaratskhelia, olio su tela contro l’Atalanta di Gasperini

Per restare sempre aggiornato sul Napoli, leggi www.ilsognonelcuore.com oppure collegati a Instagram o Facebook.