Il Napoli primavera rischia grosso: serve un cambio di rotta per allontanarsi dalla zona retrocessione

Il Napoli primavera non sta vivendo un periodo semplice: gli azzurrini occupano al momento la quindicesima posizione in campionato insieme al Milan e all’Atalanta. La gara di domani contro l’Inter, che andrà in scena alle ore 13:00 a Milano, sarà fondamentale in quanto i nerazzurri distano ora solo un punto: una vittoria sarebbe fondamentale per dare risposta a tutto il gruppetto vicino alla zona retrocessione. Di seguito la classifica completa.

Classifica Primavera

Classifica Primavera
Classifica Primavera

Le milanesi sono nelle stesse condizioni degli azzurrini, Cesena e Udinese sono abbastanza distanti ma l’abbondanza di squadre in quella zona di classifica non rasserena la compagine di Frustalupi.

Il Napoli primavera rischia grosso: serve un cambio di rotta per allontanarsi dalla zona retrocessione

Già da tempo il settore giovanile non riesce a decollare e a far parte della zona alta della classifica. Lo scorso anno, nonostante la presenza di numerosi talenti, il Napoli ha collezionato 40 punti salvandosi miracolosamente nelle ultime giornate. Gli addii nella sessione estiva di calciomercato dei vari Ambrosino, Costanzo, Cioffi, Vergara, Coli Saco e Idasiak (ora in prima squadra) hanno indebolito ancor di più la squadra. Quest’anno le difficoltà sono tante, Frustalupi dovrà trovare una soluzione al più presto se la volontà è quella si salvarsi. Tra i giocatori più talentuosi spicca il nome di Alastuey, giovane talento scuola Barcellona. Lo spagnolo, però, è uno dei pochi a salvarsi sempre.

Il percorso in Primavera Cup è terminato ai quarti, la Roma vince per due reti a uno eliminando gli azzurrini. La vittoria contro la Juventus agli ottavi ha illuso la compagine di Frustalupi. Il cammino in Youth League, invece, ha avuto un risvolto negativo: nel gruppo con Liverpool, Ajax e Rangers è arrivato ultimo con un solo punto raccolto.  Le possibilità di vedere il Napoli nel campionato primavera 2 sono alte, ma il lavoro del tecnico azzurro dovrà aumentare il livello delle prestazioni per vedere ancora una volta gli azzurrini competere nel campionato maggiore.

Pasquale Caldarelli

Leggi anche

Kim, Calori: “È un atleta che fa dell’applicazione una dote, ma il coreano è cresciuto anche grazie alla gestione di Spalletti”

Per restare sempre aggiornato sul Napoli, leggi www.ilsognonelcuore.com oppure collegati a Instagram o Facebook.