Verso Spezia-Napoli, Bordin: “Credo che gli azzurri abbia assunto una maturità vincente tale da scendere in campo sempre per la vittoria”

Roberto Bordin, allenatore dello Sheriff Tiraspol, ed ex calciatore di Napoli e Spezia, è intervenuto a “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio. Verso Spezia-Napoli ma anche il caso Zaniolo e le difficoltà di Milan e Roma.  Di seguito, un estratto raccolto dalla redazione de IlSognoNelCuore.com.

Mourinho, Bordin: “Nonostante tutto la Roma è sempre lì a giocarsela”

“La Serie A ha davvero bisogno di importare allenatori stranieri? Devo ammettere che ci sono molti tecnici stranieri che hanno lavorato, ed attualmente lavorano, in Italia davvero capaci. È chiaro, può esserci la delusione o l’errore, ma sono in molti ad essere bravi. Mourinho ha deluso in giallorosso? Nonostante qualche alto e basso, forse, di troppo, la Roma è sempre lì a giocarsela.

Gestire una squadra è sempre difficile, a maggior ragione in una piazza difficile come Roma. Non è assolutamente facile. In tal senso, credo che il portoghese costituisca una garanzia, considerando anche la sua storia”.

Gestione caso Zaniolo, Bordin: “Certe situazioni vanno risolte nel privato dello spogliatoio”

“Come avrebbe gestito il caso Zaniolo? Ritengo che determinate situazioni vadano risolte nel privato dello spogliatoio. Ho sempre preferito seguire questa linea, sia da giocatore e capitano che da allenatore. E’ comprensibile tutelarsi come società quando un calciatore esterna dichiarazioni controverse. Ciononostante, bisogna tentare sempre di essere positivi e risolvere le problematiche.

Ibra può far rinascere il Milan? Credo di sì, soprattutto per il suo carisma. Potrebbe essere un aiuto importante soprattutto per Pioli. Lo svedese potrebbe, infatti, offrire un supporto notevole nello spogliatoio nel superamento di questa crisi”.

Verso Spezia-Napoli, Bordin: “Partita difficile per i liguri, gli azzurri hanno assunto una maturità vincente”

Verso Spezia-Napoli
Verso Spezia-Napoli

“Domenica Spezia-Napoli, che gara prevede? La Spezia è una piazza molto simile a Napoli per calore dei tifosi. Nonostante l’ampio vantaggio sulla seconda, credo che il Napoli abbia assunto una maturità vincente che gli consente di scendere in campo sempre per la vittoria. Una fame di successo, quella degli azzurri, che non escludo possa estendersi anche in Europa. Sarà una partita difficile per lo Spezia, i liguri giocano per obiettivi sicuramente differenti. Il Verona potrebbe, difatti, rosicchiare qualche punto.

Giudizio sul mercato dello Spezia e sul colpo Esposito? Si tratta di un grande colpo. Quando giochi a La Spezia tendi sempre a dare il cento per cento. Parliamo di una piazza che stimola i suoi calciatori. È stato fatto un mercato importante, con tante giovani promesse. L’obiettivo è assolutamente quello di raggiungere la salvezza”.

Conference League, Bordin: “Abbiamo un doppio incontro importante contro il Partizan”

“Come preparerà le gare di Conference? Abbiamo un doppio incontro importante contro il Partizan. Loro inizieranno il campionato prima delle sfide europee, dunque possono essere avvantaggiati. Inoltre, le difficoltà si accrescono anche dell’incompletezza della lista Uefa, nella quale sono presenti giocatori ormai ceduti. Tenteremo di fare il colpo e passare il turno.

L’Atalanta potrebbe essere l’antagonista del Napoli?
I bergamaschi stanno facendo il massimo, come negli ultimi campionati. Tuttavia, visti i ritmi del Napoli, non vedo chance per le altre di impensierirlo. I nerazzurri lotteranno sicuramente per entrare nella top four”

Davide D’Alessio

Leggi anche

Per restare sempre aggiornato sul Napoli, leggi www.ilsognonelcuore.com oppure collegati a Instagram o Facebook.