Lazio-Napoli Femminile, partita rocambolesca a Formello: la decide Porcarelli in zona Cesarini, super Goldoni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

LAZIO NAPOLI FEMMINILE – ll Napoli Femminile dopo la sconfitta di misura riemdiata contro la Sampdoria, affronta la Lazio a Formello. Il match è molto delicato e rappresenta uno snodo cruciale in ottica salvezza. Le biancocelesti, ultime in classifica, hanno l’obiettivo di trovare i primi tre punti stagionali per mettersi in corsa. In casa Napoli Pistolesi deve fare i conti con le squalifiche. Il ct azzurro sceglie il 3-4-2-1 schierando Goldoni e Toniolo a sostegno di Deppy.

Lazio-Napoli Femminile, i momenti chiave del primo tempo

Il primo tempo regala sin da subito tantissime emozioni, con occasioni che si susseguono da una parte all’altra. E questa sarà proprio la chiave del match, l’andamento iniziale si riflette per tutti i 90′ più recupero regalando emozioni e colpi di scena. La prima occasione del match capita sui piedi di Acuti che non riesce ad impensierire Natalucci. Quest’ultima poco dopo compie un miracolo sul colpo di testa a botta sicura di Deppy.  Intorno al 10′ di gioco arriva il primo gol dell’incontro, grazie ad un tiro di Erzen. Un vantaggio meritato dopo che le Tartarughine hanno messo in serie difficoltà per ben tre volte la Lazio, nel giro di pochi minuti. Lo 0-1, però, non dura e le padrone di casa reagiscono subito al vantaggio ribaltando addirittura il risultato in soli tre minuti. Prima Adrian Martin dal dischetto spiazza Aguirre e non sbaglia poi Cuschieri servita da Visentin batte ancora l’estremo difensore partenopeo.  Aguirre compie ancora un miracolo su Visentin e su capovolgimento di fronte Acuti dopo aver saltato il portiere calcia incredibilmente fuori. Il primo tempo si conclude con la Lazio in vantaggio.

Lazio-Napoli Femminile, i momenti chiave del secondo tempo

Anche la ripresa si rivela emozionante e scoppiettante come la prima frazione di gioco. Le ragazze di mister Catini, però, fanno buona guardia. La sensazione è che per provare a mettere nuovamente il risultato in parità, il Napoli debbe estrarre un colpo da fuoriclasse  dal cilindro. Ed intorno all’ora di gioco è proprio quello che accade. Eleonora Goldoni spara un missile dalla lunga distanza pareggiando i conti, poteva fare sicuramente di più Natalucci non impeccabile nell’opporsi al tentativo. L’attaccante azzurra è in forma e colpisce anche il palo e sfiora il colpaccio anche da punizione. Le biancocelesti escono dall’area di rigore, dopo l’assedio partenopeo, e alla prima occasione utile conquistano un altro calcio di rigore. Errore di Corrado che stende Visentin, ancora Martin cecchino infallibile a spiazzare Aguirre. Il gol avrebbe potuto “tagliare le gambe” al Napoli Femminile, costretto nuovamente a rincorrere ma le ragazze di Pistolesi sono dure a morire. E infatti qualche minuto più tardi l’arbitro vede un tocco di mano di Heroum in area di rigore e fischia il terzo rigore di giornata, il primo per le Tartarughine. Goldoni  non sbaglia, realizza una doppietta personale e regala un quarto d’ora di speranze alle sue compagne. La partita si avvia verso la conclusione e assegnerebbe un punto poco utile ad entrambe le compagini che hanno bisogno della vittoria per rilanciare le proprie ambizioni. All’ultimo respiro Porcarelli, non perde la lucidità, e regala la vittoria alle Tartarughine che salgono  a quota sette in classifica. La Lazio sprofonda sempre più e resta a quota 0 punti in classifica l  la salvezza ad oggi resta un miraggio.

Considerazioni finali

Il Napoli Femminile allo scadere  guadagna tre punti di fatale importanza, mettendo nei guai la Lazio ed il Verona che adesso sono sotto alle Tartarughine rispettivamente di sette e sei punti. Salvo clamorosi colpi di scena le ragazze di mister Pistolesi saranno la squadra pronta a lottare fino all’ultima giornata pe raggiungere l’obiettivo nono posto. Come sottolineato dal tecnico azzurro è una vittoria che vale più di tre punti. Arriva in un momento difficile sia dal punto di vista dei risultati che da episodi che nelle scorse settimane hanno fatto discutere e penalizzato la squadra. Dunque un successo utile anche a schiacciare l’area negativa venutasi  a creare. Al netto della gara, qualora la Lazio avesse vinto la partita si sarebbe potuto recriminare poco: il match è stato aperto fino all’ultimo secondo di gioco, utile a Porcarelli per mettere il sigillo sul match. Segnali incoraggianti anche in fase offensiva, visto che le Tartarughine in una sola partota hanno realizzato il doppio dei gol messi a segno fino ad oggi. Il prossimo incontro sabato prossimo a Cercola vedrà  di scena il Napoli Femminile contro il Sassuolo che insegue la Juventus in vetta alla classifica. Un impegno sicuramente non semplice per le azzurre, ma che potrà essere affrontato sicuramente con più spensieratezza dopo aver agganciato l’Empoli in classf

LEGGI ANCHE

https://ilsognonelcuore.com/2021/11/08/da-tener-docchio-josip-brekalo/

Autore

Per restare sempre aggiornato sul Napoli, leggi www.ilsognonelcuore.com oppure collegati a Instagram o Facebook.