Spalletti, Colantuono: “Il calcio espresso parla per lui”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

SPALLETTI COLANTUONO – Stefano Colantuono, ex allenatore di Atalanta e Udinese, ha parlato di Napoli e tanto altro ai microfoni di “1 Football Club”, trasmissione prodotta dalla testata “IlSognoNelCuore” e condotta da Luca Cerchione e Claudia Vivenzio, in onda dal lunedì al venerdì dalle 12:00 alle 13:00 su 1 Station Radio.

Juventus, Colantuono: “Nessuno si aspettava un inizio così”

SPALLETTI COLANTUONO – “I risultati di Milan, Inter, Napoli, erano prevedibili. Fa scalpore solo la Juventus ad un punto, nessuno se l’aspettava ma grosse sorprese non ne vedo. Spalletti? La classifica e il calcio espresso parlano per lui. Miglior partenza non poteva esserci, ma si sono disputate solo tre giornate e la squadra ha bisogno di un maggior rodaggio. Atalanta? I nerazzurri rientrano nel gruppo delle 7 sorelle per la lotta alla Champions e anche per lo Scudetto. I bergamaschi hanno avuto una battuta d’arresto con la Fiorentina ma hanno comunque giocato bene, aspetterei una decina di partite, e soprattutto qualche scontro diretto, per vedere il trend delle squadre. Udinese? Ha avuto un ottimo impatto sul campionato, sono contento per Gotti. Non è più una sorpresa, ma una squadra consolidata. Mourinho? La vittoria di domenica contro il Sassuolo è completamente sua, l’anno scorso non l’avrebbero vinta una partita del genere. Il suo più grande merito è quello di essere riuscito a compattare l’ambiente. Chi farà il miglior percorso in Europa? Mi auguro tutte, per dare continuità all’Europeo vinto dall’Italia. Abbiamo i mezzi per poter essere una sorpresa in Champions, e in Europa League le italiane possono arrivare anche in finale”.

LEGGI ANCHE

Autore

Per restare sempre aggiornato sul Napoli, leggi www.ilsognonelcuore.com oppure collegati a Instagram o Facebook.