Napoli Femminile-Fiorentina, primo successo stagionale per le Tartarughine: la decide un guizzo di Acuti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

NAPOLI FEMMINILE FIORENTINA – In occasione della terza giornata di Serie A Femminile, il Napoli ospita la Fiorentina a Cercola. Le Tartarughine, come le toscane, sono alla ricerca dei primi punti stagionali dopo le sconfitte nelle prime due giornate. La compagine allenata da Pistolesi, opta per il 4-3-3. Ritorna dal 1′ il capitano Di Marino, al posto di Corrado. A centrocampo è Imprezzabile a garantire copertura a Colombo e Goldoni. Rispetto alla sfida contro la Roma, in avanti cambia solo il terminale offensivo: Deppy al posto di Popadinova, Erzen e Acuti ai lati. Modulo a specchio per Patrizia Panico. A centrocampo parte titolare una delle tre ex azzurre, Sarah Huchet nonché protagonista della salvezza delle Tartarughine la scorsa stagione.

Napoli Femminile-Fiorentina, momenti chiave del primo tempo

La Fiorentina parte subito forte e dopo una manciata di minuti, Aguirre salva su Sabatino evitando il vantaggio viola. Qualche minuto più tardi è ancora l’attaccante viola a far tremare le Tartarughine, palo a pochi passi dalla porta difesa da Aguirre. Intorno al 20′ di gioco arriva un’altra occasione nitida per le ragazze allenate da Panico. Lundin calcia addosso ad Aguirre, ingenuità clamorosa perché dall’altro lato c’era Sabatino che avrebbe dovuto solo depositare la sfera in fondo al sacco. La risposta azzurra non tarda ad arrivare, prima Deppy serve Acuti ma il tiro viene deviato poi Erzen colpisce il palo da una posizione invitante. La prima frazione di gioco non ha più niente da raccontare. Una partita molto equilibrata, accesa dalle sortite offensive delle rispettive squadre.

Napoli Femminile-Fiorentina, i momenti chiave del secondo tempo

Nella ripresa la Fiorentina cambia modulo e  passa al 4-2-3-1, dentro l’ex Cafferata e Piemonte al posto di Baldi e Lundin. I primi minuti del secondo tempo, vedono gli ospiti mettere in difficoltà le Tartarughine. Al 51′ grande opportunità per Sabatino che viene fermato soltanto dal fuorigioco. Un minuto più tardi, Cafferata semina il panico e crea scompiglio sulla corsia di destra. Le ragazze di mister Pistolesi provano a controlli il match dopo i ripetuti attacchi viola. Le partenopee nel finale provano a sbloccare il punteggio e ci riescono. Garnier supera Sabatino e lancia in contropiede Acuti che trova il guizzo vincente non sbagliando davanti a Schroffenegger. Tre minuti dopo, il fallo di mani in area di Colombo regala una nuova opportunità alla Fiorentina dal dischetto. Piemonte calcia e la palla impatta contro il palo, esplosione di gioia dei tifosi presenti a Cercola.

Considerazioni post-partita

Prima vittoria per il Napoli Femminile dopo le sconfitte contro Inter e Roma. Le Tartarughine hanno offerto una prestazione di buon livello rispetto alle precedenti apparizioni. Nonostante le numerose assenze, TuiSeverini su tutte, le ragazze azzurre hanno disputato una partita di grande sacrificio e solidità difensiva. La Fiorentina già pregustava la parità, le ragazze di Panico, nonostante le tantissime occasioni, commettono ancora tanti errori negli ultimi metti di gioco. Il vero problema è la freddezza sotto porta. In casa Napoli preoccupa l’infortunio di Deppy, fiato sospeso per le Tartarughine che sperano il meglio per la greca.

I tifosi partenopei possono godersi il successo, quasi insperato ad un certo punto della partita. La strada intrapresa sembra quella giusta e la prossima partita, lo scontro diretto contro l’Hellas Verona, potrebbe essere utile per un ulteriore slancio in classifica. Prima, però, ci sarà una piccola sosta in campionato. Le Tartarughine torneranno in campo il 25 settembre all’Olivieri di Verona ed affronteranno le scaligere ferme a quota 0 punti in classifica.

LEGGI ANCHE

Juventus, Giletti: “Ci sono evidenti difficoltà, non solo di natura economica”

Autore

Per restare sempre aggiornato sul Napoli, leggi www.ilsognonelcuore.com oppure collegati a Instagram o Facebook.