Napoli-Juventus, le probabili formazioni e l’analisi del match

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
napoli

NAPOLI JUVENTUS FORMAZIONI ANALISI – Dopo la sosta nazionali torna la Serie A. Torna il campionato e gli appassionati di calcio saranno più vicini che mai alla propria squadra di club. Il Napoli – oltre alla pesante sconfitta contro il Benevento in amichevole – arriva da una vittoria contro il Genoa grazie al colpo di testa vincente di Andrea Petagna. La Juventus, invece, ha perso contro la neopromossa Empoli: uno straordinario Mancuso e una grande organizzazione di squadra hanno battuto la nuova Juventus di Allegri. L’addio di Ronaldo – seppur per molti tifosi juventini sia stato una sorta di ‘successo’ – ha condizionato l’avvio di stagione bianconero. Il malumore generale causato dall’addio di un fuoriclasse si fa sentire. Gli azzurri, alla terza di campionato, puntano ad arrivare a quota nove punti, cercando di conseguenza di lasciare la squadra torinese a meno otto. La sfida inizierà sabato alle ore 18:00 allo stadio Diego Armando Maradona: la capienza dell’arena di Fuorigrotta sarà ridotta al 50%. Dunque, ci saranno ben 27.000 spettatori.

Le probabili formazioni e gli indisponibili della partita

Spalletti schiererà il 4-2-3-1. In porta ci sarà Ospina, che torna in Italia con un charter. In difesa, da destro verso sinistra, ci saranno Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e Mario Rui. A centrocampo, Anguissa dovrebbe sostituire l’infortunato Lobotka: sarà il mediano della squadra e sarà affiancato da Fabian Ruiz. Sulla trequarti ci sarà Elmas che è favorito su Zielinski: il polacco sta recuperando e potrebbe subentrare. In attacco ci sarà sicuramente Insigne, mentre il centravanti sarà Osimhen: la squalifica è stata ridotta ad una giornata. Sulla fascia destra, Politano è favorito su Lozano. Gli indisponibili sono Demme, Ghoulam, Meret, Lobotka e Mertens.

La Juventus è in emergenza, infatti scenderanno in campo con il 3-5-2: Allegri schiererà Szczesny in porta, De Ligt, Bonucci e Chiellini in difesa. A centrocampo ci saranno Mckennie, Locatelli e Rabiot, mentre sugli esterni agiranno Bernardeschi e De Sciglio. Il duo d’attacco sarà composto da Morata e Kean. Gli indisponibili bianconeri saranno tanti. Allegri ha annunciato che i sudamericani non faranno parte della sfida, a causa delle partite in Nazionali. Dunque, gli indisponibili saranno Arthur, Ramsey, Dybala, Cuadrado, Alex Sandro, Danilo, Bentancur e Kaio Jorge.

L’analisi prepartita e il giocatore chiave del match

Sarà una partita molto all’italiana, come si suol dire. Due squadre che proveranno ad attaccare ma la fase difensiva farà la differenza. Il Napoli potrebbe soffrirne, mentre la Juve farà ‘trincea’. L’uomo che potrebbe andare più in difficoltà è proprio Osimhen: l’attaccante pecca nell’andare incontro al centrocampista, fare da sponda e far salire la squadra. La sua migliore abilità è sicuramente l’attaccare la profondità. E con una difesa composta da tre colossi come De Ligt Chiellini e Bonucci non è facile trovare spazi. Politano cercherà di mettere in serie difficoltà la difesa bianconera. Insigne potrebbe essere il giocatore chiave del Napoli. Dall’altra sponda, il più pericoloso è Kulusevski, il quale è in dubbio e potrebbe subentrare, ma la voglia di rivalsa dello svedese è molto alta. Mario Rui, invece, molto spesso va in difficoltà nei big match. Il centrocampo potrebbe essere il punto debole di entrambe le squadre: da una parte Lobotka e Demme sono indisponibili, dall’altra Bentancur non è al meglio, Ramsey e Arthur sono infortunati e Mckennie è tornato martedì, ma sarà titolare. Attenzione al duo d’attacco Morata-Kean, soprattutto il secondo è in forma dopo la doppietta contro la Lituania. Un big match che vale tanto per dare uno sprint al campionato. Napoli-Juventus non è mai una partita come le altre.

LEGGI ANCHE

Autore

Per restare sempre aggiornato sul Napoli, leggi www.ilsognonelcuore.com oppure collegati a Instagram o Facebook.